Andare fuori rotta. Come scegliere il primo libro dell’anno

    Attraversare una soglia – seppur invisibile – è sempre un gesto catartico. Anche per un lettore, spesso, scegliere il primo libro dell’anno nuovo è un rito. C’è chi continua serenamente a leggere ciò che lo aveva accompagnato nelle ultime settimane prima delle vacanze. Chi invece parte agguerrito, con ferrei programmi di lettura (e chissà se li manterrà). E poi ci sono io, che…

    Continua a leggere

  • Era mio padre: quello che ho imparato nel 2020

    Ciò che mi è successo in questo 2020, durante un periodo durato nove mesi – da quando cioè hanno diagnosticato un mesotelioma pleurico a Oscar, mio suocero, fino al giorno della…

  • Il mio lockdown

    Interviste dalla quarantena – Si faccia una vita interiore. Scrittori, traduttori, giornalisti e musicisti raccontano il loro isolamento – è un progetto di Francesca Pellas uscito a puntate sulla rivista L’Eco…

  • Il libro più bello letto nel 2020

    Prima di noi di Giorgio Fontana è un libro bellissimo. Mi sbilancio? Ok. È il libro più bello letto quest’anno. Ora vi racconto perché. La storia della famiglia Sartori inizia nel…

  • Unorthodox, la nuova serie Netflix

    Erano le due di notte di sabato quando ho finito di vedere l’ultimo episodio di Unorthodox – la miniserie televisiva targata Netflix e basata sull’autobiografia di Deborah Feldman. Esty – la…

  • Vita da pendolare spiegata bene

    – Signorina, ma lei che lavoro fa? – Lavoro in una casa editrice. Mi occupo di libri. – E prende spesso il treno. – Già. – Sa che mi ricorda un…

  • Back to school: datemi una cartoleria e sarò felice

    Infine è giunto settembre. Sì, anche quest’anno. Per addolcire il ritorno a #vitadapendolare – o a qualunque sia la vostra quotidianità – ecco un arcobaleno di quaderni, quadernetti, penne, pennarelli, evidenziatori,…