L’amore ai tempi dei calamari. Intervista a Fabio Genovesi

    «Una delle mie passioni sono i calamari giganti. Per anni si pensava che non esistessero. E invece esistono eccome. Vivono negli abissi più profondi dove combattono per la sopravvivenza con i loro acerrimi nemici, i capidogli. E quando qualcosa mi crea ansia – un treno in ritardo, un problema che credo di non poter risolvere – penso a un calamaro gigante che smette di lottare e mi fissa. Mi sento incredibilmente piccolo, i miei problemi diventano all’istante minuscoli. E così mi rilasso».

    In una saletta dell’agenzia Punto & Zeta, Fabio Genovesi racconta a un gruppo di blogger e giornalisti il suo ultimo romanzo Il mare dove non si tocca (Mondadori, pp. 324, 19 euro), la storia di Fabio Mancini: sei anni, due genitori e una decina di nonni. Unico bimbo del numeroso clan Manicini, il piccolo Fabio viene conteso tra tutti gli zii – i fratelli del vero nonno – con cui vivrà decine di avventure bizzarre. Tanto che, una volta iniziata la scuola, capirà che non tutti hanno dieci nonni e che esistono anche coetanei con cui divertirsi sfidandosi a giochi sconosciuti e misteriosi come moscacieca o rubabandiera. E sarà proprio quando una tragedia sconvolgerà il mondo dei Mancini che Fabio capirà che ciò che ci rende più forti sono le persone che ci vogliono bene.

    Continua a leggere

  • #bookbreakfast: le colazioni di Petunia Ollister

    È iniziato tutto con un libro. E una tazza cromaticamente intonata alla copertina del volume. Un gesto quasi spontaneo: prendere una scala, salire e fotografare la composizione dall’alto. Se avete un…

  • Giorni selvaggi #6: Corriere dell’Est di Norman Manea

    Nella mia condizione attuale di scrittore di lingua romena di stanza a New York, l’esperimento linguistico che mi pare essenziale nel postmodernismo mi risulta meno accessibile. Con difficoltà, cerco di restare…

  • #LaNotteDellaRabbia: intervista a Roberto Riccardi

    Può un progetto nato da una rivista letteraria e promosso in rete smuovere le classifiche e invogliare i lettori all’acquisto? È questa la scommessa alla base della campagna #LaNotteDellaRabbia – ideata…